Arsenal-Napoli: dichiarazioni post-partita

Categoria: IntervisteNews Commenti: No comments yet.

Rafa Benitez ai microfoni di Sky al termine del match tra Arsenal e Napoli: “Non mi è piaciuto l’inizio. Abbiamo sbagliato e loro hanno fatto subito due goal, da lì è cambiato tutto. Nella ripresa meglio, ma perdere 2-0 in Champions contro una squadra contro l’Arsenal è dura.

Higuain? Quando si compra un giocatore del suo livello non è possibile prendere un altro dello stesso livello. Nella ripresa siamo migliorati, ma non era facile. Sapevamo che non era semplice giocare qui, ora dobbiamo subito concentrarci per la partita col Livorno. Avevo avvisato i miei che i primi 20 minuti sarebbero stati duri”.

Di nuovo su Higuain: “Con lui in campo si gioca diversamente per le caratteristiche del giocatore, ma con Pandev prima punta anche abbiamo vinto. Oggi però era una situazione diversa, giocavamo fuori casa. Abbiamo fatto errori contro una squadra di grande livello e in queste competizione si pagano. Nella ripresa ho provato a cambiare le cose, ma se non si fa il primo goal subito è complicato”. 

Anche Marek Hamsik, capitano del Napoli all’Emirates Stadium, ai microfoni di Mediaset ha commentato la sconfitta contro l’Arsenal: “Non possiamo iniziare la partita così, abbiamo regalato 15 minuti e due gol. Dopo è dura ottenere un risultato positivo contro una squadra come l’Arsenal. Hanno meritato di vincere, conoscevamo la loro qualità di gioco e il loro possesso palla. Assenza Higuain? E’ diverso rispetto a Pandev, ma noi quando scendiamo in campo dobbiamo dare tutto”. 

Così invece Valon Behrami, centrocampista del Napoli: “Questa sera è mancata la mentalità, loro hanno imposto un ritmo impressionante nei primi minuti. Dopo 15 minuti eravamo sotto di due gol e a quel punto tutto è diventato più difficile. Dobbiamo riflettere, ma non perdere le nostre sicurezze. Non ci ha sorpreso la loro intensità, ma noi eravamo sottotono. Ci può stare subire il loro palleggio, ma abbiamo commesso errori che sono stati pagati subito. Ci trovavamo sempre con un uomo in meno, i loro attaccanti ci seguivano molto e pressavano continuamente. E’ chiaro che quando manca la tua intensità a questi livelli tutto diventa più difficile. Abbiamo tenuto il ritmo in parte della ripresa, ma bisogna giocare in quel modo per tutta la gara”.

Intervistato da Mediaset anche l’altro centrocampista del Napoli, Gokhan Inler“Ci sono ancora quattro partite da giocare, ora dobbiamo pensare al campionato, poi si vedrà col Marsiglia. Dobbiamo migliorare tantissimo, quella di oggi è stata una gara molto difficile in cui abbiamo corso tanto”.

Troppo remissivi nei primi 15 minuti? “Non eravamo attenti, serviva perché l’Arsenal qui in casa fa sempre le stesse giocate e pressano sempre. Subiti i due gol era molto difficile rimontare”.

Può avere dei contraccolpi questa sconfitta? “Dobbiamo pensare subito in positivo, domenica dobbiamo ripartire e fare bene in campionato. Questa partita deve aiutarci, serve anche per il futuro. Può aiutarci a crescere”.

Arsène Wenger, allenatore dell’Arsenal, ancora ai microfoni di Sky: “La parte decisiva è stata la prima mezz’ora. Il Napoli resta una buona squadra, abbiamo avuto noi una grande notte e non gli abbiamo permesso di fare quel che sono abituati in genere”.

 

Leave a comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>